Quanto dura un impianto dentale? Sveliamo la durata di vita!

Table of Contents

Sei stanco di affrontare i problemi dentali e desideri una soluzione permanente? Allora probabilmente hai incrociato la strada degli impianti come risultato della tua curiosità. Ma quanto dura un impianto dentale? Sono davvero soluzioni a lungo termine? La buona notizia è che possono durare molto a lungo. Infatti, se mantenuti e curati correttamente, gli impianti dentali possono durare tutta la vita.

Grazie alle meraviglie dell’odontoiatria moderna, lo scopo di un impianto dentale è quello di essere durevole e forte. In che modo? Gli impianti sono fusi con l’osso mascellare in modo da garantire la stabilità necessaria per resistere per anni. Ma la durata può essere influenzata da diversi fattori. Per questo motivo è utile conoscerli fin dall’inizio e prestare attenzione.

5 fattori che influenzano la durata degli impianti dentali

La durata dell’impianto dentale dipende da diversi fattori Dalla scelta del materiale dell’impianto alle condizioni di salute preesistenti, tutti giocano un ruolo cruciale nel determinare la durata di un impianto dentale. In particolare, cinque fattori chiave influenzano collettivamente la durata e il successo dell’impianto dentale. Solo se li comprendi e li consideri, puoi fare i passi giusti nel tuo viaggio verso l’impianto dentale. Quindi, per fare luce sulla domanda “Quanto dura un impianto dentale?”, approfondiamo i cinque fattori chiave che possono influenzare la durata degli impianti dentali.

Materiale dell’impianto

I dentisti utilizzano generalmente diversi materiali, come il titanio o la zirconia, quando si tratta di impianti dentali. Gli impianti in titanio sono noti per essere piuttosto comuni. Sia per la loro biocompatibilità che per la loro resistenza, hanno un tasso di successo piuttosto elevato. D’altra parte, gli impianti in zirconia sono più popolari per motivi estetici e offrono un’alternativa agli impianti in titanio in caso di allergia al metallo.

Tuttavia, possiamo dire che le prestazioni a lungo termine degli impianti in zirconia sono ancora oggetto di ricerca. Ma che dire di quelli in titanio? È dimostrato che i perni in titanio hanno tassi di successo molto più elevati per lunghi periodi di tempo. Quindi, nel momento della scelta, sarà bene considerare le prove scientifiche e le tue esigenze e preferenze specifiche.

Densità ossea e salute delle gengive

L’impianto dipende dall’osso circostante per fornire supporto e integrazione. In caso di scarsa salute o densità ossea, l’impianto può allentarsi e muoversi Se non ci si prende cura di questi problemi, si può contrarre un’infezione Anche le gengive non sane possono portare a infezioni e a un’ulteriore perdita di osso. A lungo andare, tutto questo può portare al fallimento dell’impianto. In tal caso, devi continuare a cercare di compensare questa perdita e riconquistare il tuo prezioso sorriso. Ecco perché la durata dei tuoi impianti dentali dipende da come tu e il tuo dentista valutate bene le cose fin dall’inizio.

Igiene orale

La cura della salute orale ha un ruolo molto importante nel determinare la durata media degli impianti dentali. Una scarsa igiene orale, come l’assenza di spazzolino e filo interdentale, può causare la formazione di placca e batteri intorno all’impianto Questi batteri possono causare infezioni e infiammazioni nel tessuto gengivale circostante. Per il successo a lungo termine degli impianti, sono essenziali pulizie dentali regolari e il mantenimento di una buona igiene orale. Se si dà priorità alla salute orale, è possibile prolungare notevolmente la durata degli impianti dentali e godere di un sorriso sano per gli anni a venire.

Uso del tabacco

Sappiamo tutti che il consumo di tabacco ha troppi effetti nocivi sulla salute, compresa quella degli impianti. Complica il naturale processo di guarigione di cui hai bisogno.

La nicotina e le altre sostanze tossiche contenute nei prodotti del tabacco riducono il flusso sanguigno nelle gengive, ritardando la guarigione e aumentando il rischio di infezioni. Inoltre, aumentano le probabilità di peri-implantite. Smettere di fumare non solo migliora la salute orale generale, ma prolunga anche la vita degli impianti dentali, regalandoti un sorriso più sicuro.

Condizioni di salute preesistenti

La capacità del corpo di guarire e combattere le infezioni può determinare la durata degli impianti dentali. Se soffri di condizioni mediche come il diabetele malattie autoimmuni o le malattie parodontali non trattate, il tuo corpo potrebbe avere difficoltà a guarire correttamente Inoltre, alcuni farmaci per diverse condizioni di salute possono causare secchezza delle fauci. E quando si verifica questa situazione, prima o poi la salute orale ne risente. Si ripresenta quindi il rischio di complicazioni dell’impianto dentale.

Sapere come questi fattori possono influenzare il vostro impianto può aiutarvi a farlo durare più a lungo, perché potete prendere le precauzioni necessarie. È necessario informare il dentista in modo che possa pianificare il trattamento in base alle condizioni preesistenti.

Quanto dura un impianto dentale?

La durata di un impianto dentale è un argomento che è stato oggetto di molte ricerche. Uno studio dimostra che il tasso di sopravvivenza degli impianti dentali in un periodo di 1520 anni varia dal 50% all’80%. Queste statistiche dimostrano anche che gli impianti sono progettati per rimanere con te per un bel po’ di tempo. Tuttavia, non lasciati confondere dal pensiero che, poiché questi tassi sono elevati, non è necessario prendersi cura di nulla.

I fattori che influenzano la durata media sono ovvi e vanno tenuti in considerazione. È possibile mantenere gli impianti con sufficiente cura e attenzione. Combinando una cura adeguata e controlli dentali regolari, è possibile massimizzare il potenziale degli impianti dentali.

Consigli su come prolungare la durata di vita degli impianti dentali

Gli impianti dentali sono progettati per essere una soluzione a lungo termine per sostituire i denti naturali persi, ma richiedono una cura adeguata. Seguendo alcuni semplici accorgimenti, anche tu puoi prolungare in modo significativo la durata dei tuoi impianti dentali. Ad esempio, è molto importante mantenere una buona igiene orale. Dovresti farlo anche se non hai impianti, quindi non è così difficile. Allo stesso modo, anche i controlli dentali regolari sono fondamentali. Se vuoi che i tuoi impianti rimangano in bocca per molto tempo, devi fare delle scelte di vita corrette. In particolare, cerchi di evitare abitudini dannose come il fumo o il consumo di alcol.

Se trasformi la tua routine con questi consigli, i tuoi impianti dentali rimarranno forti, funzionali e belli per gli anni a venire. Proprio come lo erano il primo giorno in cui li hai ricevuti.

Attenzione a questi consigli per l’igiene dentale.

È possibile che la tua routine di igiene orale segua dei passaggi regolari. Ma se presti particolare attenzione ad alcuni aspetti della tua routine, puoi prolungare la vita di un impianto che può rimanere con te per un decennio, forse per altri 5-10 anni.. A cosa bisogna prestare attenzione quando si tratta di igiene dentale?

Innanzitutto, non è necessario parlare dell’importanza dell’uso del collutorio nella tua routine. Quindi, quello che puoi fare è evitare i collutori a base di alcol. Questi prodotti possono causare secchezza delle fauci e irritazioni, che possono influire negativamente sulla salute degli impianti dentali.. Inoltre, poiché gli impianti sono costituiti da vari materiali come il titanio, la porcellana o la ceramica, i collutori a base di alcol possono gradualmente rompere lo strato protettivo o il rivestimento dell’impianto e usurare questi materiali nel tempo. Allora, per garantire una cura ottimale dell’impianto, si può invece optare per un collutorio antibatterico senza alcool per garantire una cura ottimale dell’impianto.

Un’igiene orale delicata ma accurata previene qualsiasi possibilità di danni che potrebbero ridurre la durata degli impianti dentali. Pertanto, quando si spazzolano gli impianti dentali, evitare di esercitare una pressione eccessiva sulla zona dell’impianto. Devi utilizzare uno spazzolino con setole morbide ed eseguire movimenti circolari e delicati.

Tenendo a mente questi accorgimenti e applicandoli, potrai favorire il successo e la durata a lungo termine dei tuoi impianti dentali.

Evitare di consumare tutto ciò che crea macchie

Prestare particolare attenzione alle proprie abitudini di consumo gioverà sia alla salute dentale generale che agli impianti. Dovresti evitare di consumare cibi e bevande che hanno il potenziale di macchiare, se vuoi che brillino e vivano a lungo.. Naturalmente, questo vale non solo per gli impianti, ma anche per i denti naturali. Anche loro possono macchiarsi!

Le bevande come il caffèil tèil vino rosso e le bibite scure sono famose per questo, così come gli alimenti altamente pigmentati come le salse a base di fragolecurry e pomodoro. Quindi, bisogna smettere di mangiarle del tutto? Ovviamente no. Ma se sciacqui la bocca con acqua o ti lavi i denti subito dopo aver mangiato, la cosa si risolverà.

Visite regolari dal dentista

Visite dentistiche regolari consentono di ricevere consigli e indicazioni personalizzate per prendersi cura dei propri impianti. I controlli di routine sono un’occasione per verificare la salute e la stabilità degli impianti. Grazie a un esame approfondito, i potenziali problemi o complicazioni possono essere individuati precocemente e trattati rapidamente.

La pulizia dentale professionale durante le visite aiuta a rimuovere la placca e il tartaro che, se non controllati, possono contribuire al fallimento dell’impianto. Quanto più ci si preoccupa della pulizia e della manutenzione degli impianti, tanto più a lungo si potranno utilizzare gli impianti.. Per questo motivo, assicurati di programmare visite dentistiche regolari con il tuo dentista implantologo, una volta ogni sei mesi.

Referenze:

Raikar S, Talukdar P, Kumari S, Panda S, Oommen V, Prasad A. Fattori che influenzano il tasso di sopravvivenza degli impianti dentali: Uno studio retrospettivo. Giornale della Società Internazionale di Odontoiatria Preventiva e Comunitaria 2017;7(6):351. doi:https://doi.org/10.4103/jispcd.jispcd_380_17

Bader JD, Shugars DA. Revisione sintetica della sopravvivenza delle corone singole. Odontoiatria Generale. 2009;57(1):74-81. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19146146/

Buser D, Mericske-stern R, Pierre Bernard JP, et al. Valutazione a lungo termine di impianti ITI non sommersi. Parte 1: analisi della tabella di vita a 8 anni di uno studio prospettico multicentrico con 2359 impianti. Ricerca Clinica Sugli Impianti Orali. 1997;8(3):161-172. doi:https://doi.org/10.1034/j.1600-0501.1997.080302.x

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONTACT US

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.